Huawei presenta Matebook 13, Matebook 14 e una versione potenziata del Matebook X Pro

In occasione del Mobile World Congress 2019, Huawei presenta tre nuovi notebook: HUAWEI MateBook 13 e HUAWEI MateBook 14, ultra-portatili e leggerissimi da 13 e 14 pollici, e HUAWEI MateBook X Pro, versione potenziata del modello presentato lo scorso anno. La nuova linea MateBook si compone di modelli dallo stile accattivante, innovativi e intelligenti, pensati per soddisfare i desideri di tutti i consumatori e garantire performance di ultima generazione, grazie ad un display HUAWEI FullView, elevate performance, portabilità, un’eccellente qualità costruttiva e un design che sposa i gusti dei consumatori più giovani. I nuovi MateBook favoriscono inoltre una connessione intelligente tra smartphone e pc, rivoluzionando così il modo in cui i device possono interagire e collegarsi tra loro.

HUAWEI MateBook 14 vanta l’iconico display FullView da 14 pollici, con cornici laterali e superiori che misurano solo 4.9mm. Un grande display trova spazio in un pc dalle dimensioni compatte, con un rapporto screen-to-body del 90% . Contrariamente ai più comuni laptop 16:9 sul mercato, HUAWEI MateBook 14 ha un display 3:2, che aumenta la superficie dell’schermo dell’8.4% 1 . Ciò rende HUAWEI MateBook 14 la soluzione migliore per chi cerca un notebook ergonomico e adatto per rispondere a diverse esigenze, in quanto permette di visualizzare i contenuti nel modo più completo possibile. Huawei ha fatto un passo in avanti significativo con il primo HUAWEI MateBook con vantava un display 2K+, mentre i principali player del mercato integravano display Full HD nei loro device. Il display FullView di HUAWEI MateBook 14 con una risoluzione 2160×1440 a 185ppi è visibilmente superiore rispetto ai display 1080p a 157ppi. Inoltre, supporta la totalità della gamma di colori RGB, un rapporto di contrasto del 1000:1 e una luminosità massima di 300 nits, che da un lato rende il notebook capace di portare in vita qualsiasi tipo di contenuto, dalle immagini statiche ai film in Blu-Ray, e dall’altro semplifica il lavoro ai grafici e ai video editor riproducendo ogni colore con la brillantezza che ha nella realtà.

HUAWEI MateBook 14 potrà essere utilizzato in versione touchscreen a 10 tocchi, con la soluzione Huawei One Glass: non solo il display riconosce contemporaneamente diversi tocchi con alta precisione, ma supporta anche Fingers Gesture Screenshot, con tre dita, gli utenti potranno velocemente salvare uno screenshot. L’innovativa webcam è nascosta tra i tasti e può essere aperta all’occorrenza, garantendo così estrema privacy all’utente. Nato con il concept ‘Pure & Invisible’, HUAWEI MateBook 14 vanta una scocca elegante, metallica e minimalista, sabbiata per ottenere una finitura opaca e delicata. Inoltre, nonostante il potente hardware, HUAWEI MateBook 14 misura 307.5 x 223.8 x 15.9mm 3 e pesa 1.49 kg garantendo così un’elevata portabilità.

La serie HUAWEI MateBook rappresenta la naturale evoluzione dell’ecosistema Huawei. Grazie all’elevata performance e all’iconico design, HUAWEI MateBook 14 è ideale per utenti che sono sempre in movimento e che richiedono standard elevati dal proprio pc. HUAWEI MateBook 14 monta il processore Intel Core i7-8565U di ottava generazione (WhIskey Lake), che garantisce performance senza precedenti. Inoltre, HUAWEI MateBook 14 vanta un’unità di memoria PCIe x4 SSD, per un’esperienza d’uso scorrevole e senza interruzioni in ogni tipologia di operazione. HUAWEI MateBook14 include inoltre l’innovativa scheda video NVIDIA GeForce MX 250 GPU con VRAM 2GB GDDR5 VRAM. La GPU è perfetta per tutti coloro che devono interfacciarsi con l’editing di video e grafiche. Alte prestazioni necessitano di un sistema di raffreddamento efficace. Le ventole HUAWEI Shark Fin Fan 2.0, come suggerisce il loro nome, garantiscono una maggiore portata d’aria e prestazioni di raffreddamento grazie alle ampie ventole. La tecnologia di filtraggio intelligente monitora la temperatura del sistema e gestisce le ventole in tempo reale, diminuendone se necessario il funzionamento e garantendo un processo silenzioso. HUAWEI MateBook 14 è dotato di una batteria da 57.4Wh 4 , con un sistema intelligente di risparmio energetico che ne garantisce una lunga durata nel tempo. L’autonomia di HUAWEI MateBook 14 supporta riproduzioni video a 1080p per 15 ore, 14 ore di utilizzo normale e 10.5 ore di connessione ad internet 5 . L’alimentatore da 65W assicura 3 ore di autonomia dopo soli 15 minuti di carica.

HUAWEI MateBook 14 supporta la nuova versione di HUAWEI Share 6 3.0 OneHop 7 , che consente a smartphone e pc il passaggio di foto, video e documenti in un attimo. È possibile trasferire 500 foto in 1 minuto o 1 video da 1GB in 35 secondi. Un’altra novità dell’ultima versione di HUAWEI Share 3.0 è la possibilità di condividere la registrazione dello schermo del PC con uno smartphone 8 . L’utente può scuotere leggermente il suo telefono, toccare l’icona HUAWEI Share sul notebook, far partire la registrazione e avviare il trasferimento.

HUAWEI MateBook 14 è dotato inoltre della funzione Clipboard Sharing 9 che consente di condividere gli appunti tra smartphone e notebook Huawei, ottenendo una sincronizzazione in tempo reale senza soluzione di continuità tra i dispositivi. Se paragonati agli smartphone, i laptop di oggi hanno diversi margini di miglioramento in termini di velocità di sblocco. HUAWEI MateBook 14 vanta il Fingerprint Power Button 2.0. Il pulsante due in uno integra il sensore di impronte digitali in quello di accensione, in questo modo l’accesso al pc è One-Touch. In combinazione con le ottimizzazioni del BIOS, questa soluzione innovativa semplifica l’avvio del dispositivo e consente agli utenti di riprendere immediatamente le loro attività. HUAWEI MateBook 14 supporta Dolby Atmos 10 e garantisce la miglior qualità audio possibile offrendo un’esperienza d’ascolto cinematografica coinvolgente – in qualsiasi circostanza. Dolby Atmos crea un’incredibile esperienza in cuffia con un audio mozzafiato e vibrante che circonda totalmente l’utente. È come essere dentro l’azione: il suono prende vita con ricchezza e profondità e sembra muoversi in uno spazio tridimensionale. Il sistema supporta anche Amazon Alexa e Microsoft Cortana, due assistenti vocali intelligenti. Un’ulteriore modalità offerta agli utenti per interagire con i loro PC e arricchire la propria esperienza d’uso.

Il nuovo HUAWEI MateBook 13 è l’ultimo notebook pensato per rispondere alle esigenze di studenti e giovani professionisti. Ridefinisce gli standard del segmento notebook 13” grazie al suo display, alle performance e all’interconnessione tra piattaforme. È alimentato dal processore Intel Core i7-8565U di ottava generazione e ha una scheda video NVIDIA GeForce MX150 GPU. È dotato di HUAWEI Shark Fin Fans 2.0 e garantisce un’elevata velocità delle ventole e una maggiore produzione d’aria. Le prestazioni di raffreddamento delle ventole sono state migliorate e permettono al notebook di mantenere la sua temperatura e di essere silenzioso anche quando si eseguono processi intensi. HUAWEI MateBook 13 ha un display FullView 3:2 con opzione multitouch a 10 punti e una body-to-screen ratio dell’ 88%. Supporta anche l’intuitivo three-finger gesture per gli screenshoot 11 . HUAWEI MateBook 13 vanta anche HUAWEI Share 3.0 e consente di trasferire i dati da PC e smartphone Android in pochissimo tempo. Huawei continua ad investire significativamente in ricerca e sviluppo, e nel corso degli anni ha ampliato sempre di più la sua gamma di prodotti, proponendo soluzioni innovative e di alta qualità. Attualmente, Huawei dispone di un portfolio completo di notebook composto da: HUAWEI MateBook X Series, HUAWEI MateBook D Series, HUAWEI MateBook E Series. Andando in contro alle preferenze dei consumatori, i dispositivi si evolveranno per diventare sempre più mobili, e con loro anche gli utenti. Huawei si impegna a garantire ai propri consumatori prodotti affidabili, di alta qualità e all’avanguardia. HUAWEI MateBook 13 e HUAWEI MateBook 14 arricchiscono e migliorano l’esperienza d’uso tra dispositivi.

HUAWEI MateBook 13 sarà disponibile in Italia dal 14 marzo nelle seguenti versioni:
HUAWEI Matebook 13 – i5- 8265U/8+256G/ – N-Touch – prezzo 999 euro
HUAWEI Matebook 13 – i7- 8565U/8+512G/ – N-Touch – prezzo 1,199 euro
HUAWEI Matebook 13 – i7- 8565U/8+512G/ – Touch – prezzo  1,299 euro

Il mercato dei notebook ultra-slim sta crescendo molto rapidamente. Nel 2018 Huawei ha presentato HUAWEI MateBook X Pro, il primo notebook con display FullView. Le sue elevate performance e la più ampia visualizzazione dei contenuti, hanno contribuito a rendere HUAWEI MateBook X Pro il device con cui confrontarsi: un nuovo benchmark per il settore, in grado di ridefinire gli standard dei display. Il nuovo HUAWEI MateBook X Pro misura 14,6 mm di spessore e pesa solo 1,33 kg. È dotato di un display FullView da 13,9 pollici ed un rapporto screen-to-body del 91%. Lo schermo 3:2 supporta una risoluzione 3K (3000×2000) e la totalità della gamma di colori RGB. La versione 2019 di HUAWEI MateBook Pro X ha una scocca metallica ultra-sottile e leggera ed è anche touchscreen. Basta scorrere tre dita verso il basso per fare uno screenshot. Anche HUAWEI MateBook X Pro supporta HUAWEI Share 12 3.0. È inoltre dotato di un pulsante di alimentazione con sensore di impronte digitali integrato ad alta velocità, quattro microfoni, ampio clickpad, tastiera ad alte prestazioni, fotocamera a scomparsa per una maggiore privacy e adattatore di alimentazione USB Type-C. HUAWEI MateBook X Pro è dotato di un processore Intel Core i78565U di ottava generazione e i5-8265u, NVIDIA GeForce MX250 con 2GB GDDR5, nuova porta Thunderbolt 3 che supporta il trasferimento dati fino a 40Gbps, connettività Wi-Fi migliorata (velocità teorica di download fino a 1733Mbps), Bluetooth 5.0, Dolby ATMOS Sound System e batteria di lunga durata. HUAWEI MateBook X Pro supporta il Wi-Fi più veloce del mondo nel settore notebook, che gli consente di ottenere una ricezione del segnale ottimale e fornire una connettività senza precedenti. Bluetooth 5.0 ha raddoppiato le velocità di trasmissione dei dati con una copertura del segnale quattro volte più ampia e otto volte più potenti capacità di trasmissione rispetto alla precedente iterazione. Questo significa che HUAWEI MateBook X Pro può essere collegato da una distanza maggiore, mantenendo segnali stabili e performance impeccabili.

Huawei presenta HUAWEI Mate X, lo smartphone pieghevole 5G

In occasione del Mobile World Congress (MWC) 2019, Huawei ha presentato HUAWEI Mate X, lo smartphone pieghevole 5G più veloce al mondo, ridefinendo il design degli smartphone con una nuova forma pieghevole. Erede del DNA innovativo della serie Mate, HUAWEI Mate X presenta un meccanismo di apertura Falcon Wing, vanta il nuovo chip multi-mode Balong 5000 di 7nm e una potente batteria ad alta capacità da 4500mAh in grado di supportare il sistema più veloce al mondo HUAWEI SuperCharge da 55W. Il tutto, presentato nel nuovissimo colore Blue Interstellar.

Chiuso, il device ha uno schermo da 6.6 pollici, mentre aperto si trasforma in un tablet sottile da 8 pollici. Queste innovazioni garantiscono un’esperienza d’uso rivoluzionaria in termini di produttività ed intrattenimento su un dispositivo mobile. Il display da 6,6 pollici di HUAWEI Mate X è un display FullView. Una volta aperto, si trasforma in un tablet da 8 pollici con uno spessore di soli 5,4 mm. Le immagini vengono visualizzate con grande chiarezza e dettagli, e il pannello stesso è solido, durevole e offre eccezionali prestazioni per quanto riguarda le emissioni di calore. Dal design leggero e accattivante, lo smartphone pieghevole è disponibile nella colorazione Blu Interstellar che enfatizza la bellezza della tecnologia e innalza ancora di più gli standard del settore. Con un design esemplare che fonde stile e tecnologia, la rivoluzionaria cerniera meccanica supporta e facilita il movimento, rendendo il device un connubio perfetto tra estetica e performance. Una volta aperto, lo schermo è una superficie perfettamente piana; e una volta piegate, le due metà dello schermo si adattano perfettamente al telaio. E’ possibile passare dalla modalità smartphone a quella tablet in maniera estremamente facile e confortevole.

HUAWEI Mate X è un device che apre le porte all’era dell’interfaccia 5G per reinventare produttività e intrattenimento. L’innovativo display pieghevole OLED flessibile, l’esclusiva cerniera meccanica e il nuovo chip multi-mode 5G Balong 5000 si combinano per offrire una nuova modalità di interfaccia, in cui esperienza e portabilità in grande schermo coesistono in armonia. L’ampio schermo rende HUAWEI Mate X ideale per coloro che lo utilizzano per lavoro e per gli appassionati di entertainment – le modifiche ad un documento, la lettura, il gaming sono facilitate da uno schermo più grande. Inoltre, trasferire con un tocco le immagini dalla loro galleria fotografica alle email può avvenire molto velocemente grazie alla modalità split-screen. HUAWEI Mate X esprime a pieno il talento innovatore di Huawei nell’ambito della fotografia: all’interno del sottile corpo dello smartphone c’è spazio per la più recente camera Leica, in grado di supportare il più avanzato sistema di immagini fino ad ora. Huawei è riuscita ad unire fotocamera anteriore e posteriore in modo che si sposino perfettamente con il design del pieghevole. Quando piegato, HUAWEI Mate X presenta un visore su entrambi i display, in modo che anche il protagonista dello scatto possa partecipare al processo creativo. Inoltre, HUAWEI Mate X è dotato del pulsante di accensione con impronta digitale che consente agli utenti di accendere il dispositivo con un solo tocco, offrendo un’esperienza comoda e sicura.

HUAWEI Mate X monta Balong 5000, il primo chipset multi-mode 7nm 5G al mondo con una velocità di download 5G senza precedenti, a 4.6Gps sulla banda Sub-6GHz. Balong 5000 è anche il primo chipset al mondo a supportare sia le architetture SA che NSA, per cui gli utenti non avranno bisogno di un aggiornamento del dispositivo per continuare a godere della connettività 5G. La doppia SIM di HUAWEI Mate X supporta sia il 4G che il 5G.

La nuova batteria da 4.500 mAh da 5,4 mm, progettata appositamente per HUAWEI Mate X, unita alla tecnologia AI di risparmio energetico, soddisfa la richiesta di prestazioni della batteria che nell’ora del 5G sono ancora più esigenti. HUAWEI SuperCharge da 55W carica rapidamente la batteria per ridurre al minimo i tempi di attesa. In soli 30 minuti infatti, HUAWEI SuperCharge è in grado di ricaricare la batteria all’85 percento. In occasione del MWC 2019, Huawei ha presentato una serie di nuovi prodotti, tra cui la versione aggiornata del HUAWEI Matebook X Pro, i nuovi HUAWEI  MateBook 13 e HUAWEI MateBook 14, e HUAWEI 5G CPE Pro. Huawei, leader indiscusso dell’era del 5G, ha l’obiettivo di far vivere agli utenti un’esperienza d’uso a 360 gradi, estremamente smart e connessa.

Fiat Tipo raggiunge le 500.000 unità prodotte

Oggi nello stabilimento di Bursa, in Turchia, è stata prodotta la Fiat Tipo numero 500.000. In particolare, l’esemplare prodotto è una Tipo 5 Porte Sport equipaggiata con il motore 1.6 Multiject DCT da 120 CV e caratterizzata dalla suggestiva livrea Rosso Passione, abbinata al tetto Nero a contrasto, e nuovi interni in Total Black. Il risultato conferma la bontà di Tipo, un modello protagonista del segmento in Italia e nella top 10 in quattro Paesi europei, oltre che seconda vettura più globale del marchio Fiat, con oltre il 70% delle unità vendute fuori dall’Italia.

Sommando le unità dell’antesignana, lanciata nel 1988, a quelle dell’attuale versione, si totalizzano più di due milioni e centomila unità prodotte. Questo dato è la dimostrazione di quanto il pubblico apprezzi l’innata capacità del marchio Fiat di proporre sempre il più alto livello di funzionalità, spazio e comfort. E come recentemente dichiarato nel concept dello spot pubblicitario: “Non sempre avere il meglio significa pagare di più”.

La nuova gamma Tipo si declina in tre varianti di carrozzeria (4 porte, 5 porte e Station Wagon) e quattro allestimenti (Street, Mirror e le nuove S-Design e Sport), capaci di soddisfare le esigenze di un target eterogeneo per età, gusti ed esigenze di mobilità. La S-Design e la Sport sono dedicate a un cliente giovane e dinamico che in una vettura ricerca personalità spiccata e carattere sportivo. La Mirror è pensata per un cliente che ha necessità di spazio e modularità e che vuole rimanere sempre connesso. La Street è ideale per i giovani che non vogliono rinunciare a uno stile accattivante, allo spazio e al comfort tipici della famiglia Tipo. Insomma, il modello racchiude in sé i tratti distintivi del marchio Fiat, ovvero funzionalità, semplicità e personalità. Ecco perché ognuna delle 500.000 Tipo prodotte è una sorta di abito di fattura sartoriale capace di soddisfare gusti ed esigenze di mobilità di ciascun cliente.

A febbraio, grazie al finanziamento “Tutto Chiaro” tutti gli italiano potranno scegliere la gamma Tipo grazie ad un prezzo eccezionale di 12.700 Euro che prevede anticipo 0 e prima rata nel 2020, per una vettura che ha di serie climatizzatore, ESP con Hill Holder, Uconnect Radio con Bluetooth e volante in pelle con comandi. Inoltre fino alla fine del mese di febbario sono previsti ulteriori 1.500 euro di extrasconto sulle Tipo in pronta consegna.
Fiat offre a tutti la possibilità di ammirare e provare la Tipo, insieme gli altri modelli della gamma, anche in occasione del porte aperte del prossimo fine settimana del 23-24 febbraio.

Swatch presenta FLYMAGIC con bilanciere Nivachron

Swatch ha scelto la sua nuova linea FLYMAGIC per presentare per la prima volta l’innovativa molla del bilanciere paramagnetica Nivachron. In un tipico movimento Swatch, FLYMAGIC capovolge letteralmente il mondo degli orologi: la nuova molla del bilanciere, i moduli accuratamente rifiniti e il treno di ingranaggi scheletrato emergono dal quadrante, visibile attraverso il rotore automatico trasparente del movimento.

Non si tratta semplicemente di una realizzazione di alto livello con un tocco rivoluzionario, è anche la prima volta che questo genere di inversione viene realizzata in uno Swatch. Inoltre, c’è anche un altro primato Swatch: la lancetta dei secondi gira al rovescio!

Swatch FLYMAGIC è il primo a integrare la molla del bilanciere Nivachron, realizzata con una nuova lega a base di titanio con caratteristiche paramagnetiche uniche. Nel nostro ambiente quotidiano i campi magnetici possono avere un impatto fortemente negativo sul movimento degli orologi meccanici. La molla del bilanciere Nivachron riduce l’influenza negativa di un campo magnetico di oltre dieci volte, a seconda del tipo di movimento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo componente al 100% di produzione svizzera offre anche una resistenza effettiva alle variazioni di temperatura ed un’eccellente solidità agli urti, contribuendo a un miglioramento significativo delle prestazioni cronometriche. In futuro tutti i modelli Sistem51 monteranno la molla del bilanciere Nivachron. Swatch FLYMAGIC fa il proprio debutto con tre modelli, ciascuno in edizione limitata a 500 pezzi. Le casse da 45 mm in acciaio o acciaio PVD mostrano l’affascinante movimento sotto-sopra attraverso un vetro zaffiro antiriflesso. Tutti i modelli sono dotati di un cinturino in gomma e due cinturini in vitello di alta qualità.

 

SEAT Arona 1.0 TGI 90 CV, il primo SUV a metano

La SEAT Arona TGI 1.0 90 CV è arrivata. Il primo SUV al mondo alimentato a gas naturale compresso, tra le novità del marchio più attese per questo inizio 2019, è ufficialmente ordinabile in abbinamento a tutti gli allestimenti presenti in gamma, da Reference a FR, unendo i vantaggi di un’alimentazione economica, ecologica ed efficiente, a una dinamicità di guida sorprendente.

Il propulsore della Arona TGI è caratterizzato da 90 CV di potenza in grado di sostenere un allungo vigoroso nei tratti extraurbani e una coppia massima pari a 160Nm, disponibili già a 1.800 giri al minuto. La silenziosità della guida e la fluidità di erogazione si aggiungono poi al ventaglio di doti motoristiche che caratterizzano il nuovo modello. Per ottenere le suddette doti di guidabilità, il nuovo modello è equipaggiato con gli stessi sistemi inclusi nella versione 1.0 TSI a benzina, con l’integrazione di componenti che ne consentono l’alimentazione a gas naturale. Nello specifico, la Arona TGI include tre bombole con una capienza totale pari a 13,8 kg situate sotto uno specifico vano nel posteriore della vettura, un apposito bocchettone per il rifornimento accanto a quello per la benzina, tubi di scarico in acciaio inossidabile e un regolatore elettronico della pressione che gestisce efficientemente la distribuzione del gas all’interno del propulsore TGI.

L’autonomia a metano della Arona TGI è pari a 400 km e ha consentito al nuovo modello di ottenere un’omologazione monofuel a gas, con importanti agevolazioni fiscali per il cliente in termini di tassa di proprietà (nello specifico, una riduzione del bollo auto pari al 75%, con ulteriori incentivi su base regionale e un’esenzione totale in alcune Regioni). Il serbatoio della benzina, che entra in funzione automaticamente in caso di totale mancanza di autonomia del gas metano (oltre che in fase di avviamento del motore in presenza di temperature estremamente rigide), presenta una capacità di 9 l, garantendo un’autonomia ulteriore pari a 160 km, per un totale di 560 km. La SEAT Arona TGI si riconferma un SUV pratico, perfettamente adattabile e personalizzabile, disponibile in ogni allestimento presente in gamma, consentendo al cliente di scegliere la vettura perfetta per i propri gusti ed esigenze: dall’entry level Reference, per chi cerca il massimo della razionalità, ai top di gamma XCellence ed FR, per il cliente che vuole abbinare l’aspetto elegante, sportiveggiante e distintivo della propria SEAT all’efficienza e la sostenibilità del gas naturale compresso. SEAT Arona TGI è ora disponibile a partire da 18.800 euro per la versione Reference, 20.800 euro per la versione Style e 23.000 euro per le versioni top di gamma Xcellence ed FR.

Smart e ibrido: LG presenta LG Watch W7

LG ha annunciato il suo primo smartwatch ibrido, l’LG Watch W7, un dispositivo indossabile che combina movimento meccanico e funzionalità digitali. LG Watch W7, il nuovo accessorio di LG con sistema operativo Wear OS by Google, è progettato per i consumatori che apprezzano un look tradizionale ma desiderano allo stesso tempo le funzionalità utili di uno smartwatch connesso.

Sviluppato in collaborazione con la rinomata azienda svizzera Soprod SA, l’orologio LG W7 è dotato di movimento al quarzo ad alta precisione e lancette reali racchiuse in un corpo in acciaio inossidabile. La combinazione di funzioni smart e meccaniche in un singolo orologio offre al Watch W7 una serie di funzionalità uniche e potenti. Collegato a uno smartphone, LG Watch W7 può funzionare fino a due giorni con una singola carica, che si estendono di altri 3-4 giorni passando alla modalità analogica. In veste di semplice orologio meccanico, con le sue funzioni “smart” disabilitate, l’orologio può raggiungere fino a 100 giorni o più di tre mesi senza richiedere una ricarica.

 

 

Oltre a scandire il tempo con la massima precisione, le lancette analogiche mostrano informazioni aggiuntive come altimetro, barometro, cronometro, timer e indicazioni della bussola. Grazie alla presenza di Wear OS di Google, LG Watch W7 può essere personalizzato in migliaia di modi diversi con quadranti particolari e ulteriori elementi disponibili online. Inoltre, l’orologio è compatibile con qualsiasi cinturino standard da 22 mm.

Al momento purtroppo non è prevista la commercializzazione di LG Watch W7 in Italia.

LG lancia LG V40 ThinQ

LG ha svelato il suo nuovo smartphone premium dotato di cinque fotocamere, in grado di ridefinire gli standard della fotografia da smartphone. LG V40 ThinQ, l’ultimo modello dell’acclamata serie V di LG, è un device multimediale di indiscussa potenza, progettato per le moderne generazioni di storytellers, che preferiscono comunicare attraverso elementi visivi e video, specialmente sui social media.

LG V40 ThinQ conserva lo stesso design concept della serie V con un Display OLED FullVision da 6,4 pollici, ancora più immersivo del suo predecessore e al tempo stesso compatto grazie alla cornice sottilissima. Dotato della piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon 845, una RAM da 6GB e una memoria interna da 64GB o 128GB, LG V40 ThinQ ancora una volta è portatore di quelle innovazioni che hanno reso la serie V di LG una delle preferite dagli utenti esperti.

Al fine di creare uno smartphone eccezionale rivolto a una generazione che ama realizzare contenuti social, LG ha progettato LG V40 ThinQ da zero per offrire un’esperienza d’uso della fotocamera estremamente completa. LG V40 ThinQ presenta una fotocamera posteriore con tre obiettivi diversi: uno super grandangolare da 16MP, uno standard da 12 MP e uno tele da 12MP. I tre obiettivi consentono di eseguire scatti diversi senza cambiare posizione rispetto al soggetto. L’obiettivo super grandangolare con angolo di visione fino a 107 gradi è in grado di catturare più spazio nell’inquadratura, mentre il teleobiettivo con zoom ottico 2x (o zoom 3,2x partendo dallo zoom del grandangolo) realizza scatti a distanza estremamente definiti. I tre obiettivi possono lavorare insieme, combinando le tre immagini in un breve file video, ideale per essere condiviso sui social network.

La fotocamera frontale è dotata di un obiettivo grandangolare da 5MP e di uno standard da 8MP che lavorano in tandem per creare un perfetto effetto “bokeh”, con un cursore on-screen per regolare la profondità di campo. Altre funzioni permettono agli appassionati di selfie di personalizzare ulteriormente le loro foto con una luminosità eccezionale e ulteriori effetti speciali.

Relativamente al sensore principale della fotocamera posteriore principale, le dimensioni dei pixel sono il 40% più grandi rispetto a LG V30, passando da 1μm a 1.4μm, mentre il sensore di immagine supera LG V30 del 18% in larghezza. Oltre a offrire le immagini più nitide e luminose di qualsiasi fotocamera degli smartphone LG, l’apertura F1.5 della fotocamera principale offre una profondità di campo maggiore, metà del tempo di scatto e una modalità burst significativamente più veloce rispetto a LG V30.

Inoltre, Dual PDAF (Phase Detection Auto Focus) offre una messa a fuoco automatica del 50% più veloce, circa il doppio della media del settore. L’avanzata funzione HDR analizza e determina le giuste impostazioni di esposizione per creare scatti perfettamente illuminati, eliminando sfondi sovraesposti o soggetti sottoesposti. I soggetti sono sempre perfettamente a fuoco perché la fotocamera controlla continuamente la nitidezza fino a quando non si preme il pulsante di scatto.

LG ha aggiornato la fotocamera di LG V40 ThinQ che è più potente e intuitiva che mai, offrendo massime prestazioni in materia di colore, composizione, bilanciamento del bianco e velocità dell’otturatore. La nuova funzione AI Composition di AI CAM sfrutta l’intelligenza del telefono per inquadrare, catturare e consigliare uno scatto alternativo a quello preso dall’utente. Il bilanciamento automatico del bianco AI (AI AWB) regola automaticamente la temperatura del colore in diverse situazioni di illuminazione, mentre l’AI Shutter seleziona la giusta velocità dell’otturatore, particolarmente utile quando si tenta di catturare soggetti in rapido movimento.

Altre nuove funzionalità come Cine Shot, 3D Light Effect, Makeup Pro, Custom Backdrop, My Avatar e AR Emoji rendono la fotografia su LG V40 ThinQ un’esperienza completamente nuova. Cine Shot rende la creazione di “cinemagraphs” – immagini con animazione – incredibilmente facile e divertente. Basta girare un breve video con una delle tre fotocamere posteriori del telefono e “dipingere” l’area da animare con un dito e il risultato sarà sicuramente stupefacente. 3D Light Effect cambia la tonalità di una foto con un’illuminazione professionale, ritocca qualsiasi selfie attraverso Makeup Pro o cambia completamente lo sfondo di un selfie con Custom Backdrop. Per coloro che amano la realtà aumentata, è possibile creare e condividere emojii personalizzati con My Avatar e AR Emojii usando il proprio volto o uno dei personaggi predefiniti.

LG V40 ThinQ sfoggia un nuovo display OLED FullVision da 6,4 pollici QHD + (3120 x 1440) e una cornice inferiore più sottile di 1,6 mm rispetto al suo predecessore. Il nuovo display OLED è progettato per offrire colori più precisi e una migliore luminosità. I pixel forniti dallo schermo OLED, 4,5 milioni, sono superiori a quelli della maggior parte degli QHD + attualmente sul mercato e consentono di godere di contenuti immersivi, vivaci e emozionanti che solo un display LG OLED è capace di offrire.

LG ha sempre privilegiato l’audio ad alta fedeltà nei suoi smartphone e LG V40 ThinQ non fa eccezione, essendo il primo telefono LG a portare l’etichetta di Audio Tuned by Meridian. Il DAC Quad Hi-Fi a 32 bit produce un suono bilanciato che si avvicina molto alla qualità di una registrazione originale. Inoltre, il Boombox Speaker, inizialmente introdotto su LG G7 ThinQ, raddoppia i bassi degli altoparlanti convenzionali dello smartphone utilizzando lo spazio interno del dispositivo come cassa di risonanza. Quando LG V40 ThinQ viene posizionato su una superficie solida o una scatola vuota, questa si comporta come un woofer per amplificare ulteriormente i bassi.

Le linee pulite e i colori sofisticati enfatizzano i tre elementi di design principali di LG V40 ThinQ: touch scorrevole, colore originale e forma perfetta. Con l’obiettivo di creare un design che resisterà alla prova del tempo, l’esterno dello smartphone, semplice ma bello, è il complemento perfetto per il ricco insieme di tecnologie innovative presenti su LG V40 ThinQ.

Il processo Silky Blast brevettato da LG incide il retro in vetro temperato con cavità microscopiche per creare una finitura opaca più liscia, estremamente confortevole nella mano senza essere scivolosa. Oltre al suo aspetto raffinato, il vetro opaco è più pratico grazie alla maggiore resistenza alle impronte digitali e alle macchie. Il telefono sarà disponibile negli affascinanti colori di New Aurora Black, New Platinum Grey, New Mo-roccan Blue e l’accattivante Carmine Red.

LG V40 ThinQ riprende il design sottile e leggero della serie V, col suo peso di soli 169 grammi e uno spessore di 7,7 mm. Come il suo predecessore, LG V40 ThinQ soddisfa i requisiti del Dipartimento di Difesa degli Stati Uniti per la durabilità, avendo superato 14 test MIL-STD 810G per l’idoneità nelle operazioni militari ed è certificato IP68.

San Valentino con Huawei

Huawei in occasione della festa di San Valentino, lancia una promozione esclusiva dedicata a Huawei Mate 20 e Huawei P 20 Pro. Dall’ 8 al 17 febbraio tutti coloro che acquisteranno uno dei due device nei punti vendita aderenti all’iniziativa, riceveranno un rimborso del valore di 100 euro con carta prepagata Mastercard HUAWEI da utilizzare per ogni tipo di acquisto, anche online.

Ricevere la carta è semplicissimo: dal 4 al 14 marzo sarà possibile effettuare la registrazione sul portale ufficiale, caricando nella sezione dedicata del sito, la prova d’acquisto con data visibile, il punto vendita e il prodotto acquistato e un’immagine sia della scatola del prodotto, sia del prodotto stesso, facendo attenzione che i codici identificativi (IMEI, il S/N o entrambi) siano leggibili.

HUAWEI Mate 20 è uno degli smartphone Android più avanzati e completi sul mercato. Dispone di un grande display dai colori intensi da 6.53 pollici con una risoluzione di 2244×1080 pixel, di una tripla fotocamera realizzata in collaborazione con Leica che garantisce all’utente un’esperienza completa e professionale. Il suo processore immensamente potente sblocca nuove possibilità e apre una nuova strada all’intelligenza.

HUAWEI P 20 Pro è il primo smartphone al mondo dotato di tripla fotocamera Leica potenziata da Intelligenza Artificiale, in grado di catturare più luce, più dettagli e bellezza anche grazie ad un Hybrid zoom 5x. Tra le sue caratteristiche vanta un design senza tempo, con cornici minimizzate, gradazioni di colori totalmente nuove e prestazioni di massimo livello garantite dal processore Kirin 970 dotato di NPU dedicata con EMUI 8.1 basato su piattaforma Android 8.1.

La promozione di San Valentino sarà disponibile presso le principali insegne della distribuzione, il nuovo Huawei Experience Store di Milano oltre che presso gli operatori Tim, Vodafone, Wind/3 e su Amazon.it. Magari informazioni sul sito ufficiale.

Xiaomi Mi MIX 3 arriva in Italia

Xiaomi ha svelato lo scorso ottobre il suo premium flagship Mi MIX 3, l’ultimo nato della pluripremiata serie Mi MIX dell’azienda. Mi MIX 3 fonde ancora una volta tecnologia e arte, con un bellissimo retro in ceramica e un display full screen da 6,39″, realizzato grazie a un innovativo design a slider magnetico. Il meccanismo brevettato a scorrimento magnetico di Mi MIX 3 incorpora magneti al neodimio accuratamente calibrati. Una volta che lo schermo viene spinto verso il basso, lo slider magnetico si attiva immediatamente, svelando la fotocamera interna. Xiaomi ha dedicato considerevoli risorse al processo di produzione per garantire che lo slider abbia una durata di circa 300.000 movimenti.

Questo design, non solo crea spazio per le fotocamere anteriori e per l’antenna, ma permette anche una visualizzazione full-screen ai massimi livelli. Mi MIX 3 è dotato di un display AMOLED FHD+ Samsung da 6,39”, con una risoluzione di 2340×1080 pixel con un rapporto 19,5:9. Le cornici di questo modello sono state ulteriormente ridotte rispetto al suo predecessore per ottenere un rapporto schermo/scocca estremo, pari al 93,4%.
Al meccanismo di scorrimento è possibile associare differenti funzionalità, come per esempio lo sblocco del telefono per rispondere alle chiamate. Inoltre, lo slider è dotato di una speciale funzionalità di gioco che consente agli utenti di effettuare uno screenshot, attivare la registrazione dello schermo o nascondere le notifiche durante il gioco.

Mi MIX 3 è dotato di una doppia fotocamera posteriore 12MP + 12MP, con gli stessi sensori del Mi 8. Per migliorare ulteriormente le prestazioni in ambienti poco illuminati, Xiaomi ha introdotto in Mi MIX 3 una modalità di fotografia notturna a mano libera, che combina diverse funzioni software. Abbinato a un OIS a 4 assi della fotocamera posteriore, Mi MIX 3 è fino ad oggi il miglior smartphone di Xiaomi per le foto in condizioni di scarsa illuminazione. La doppia fotocamera posteriore dispone anche di registrazione video 4K e slow motion 960 fps.

Il modulo frontale da 24MP + 2MP è dotato di un sensore principale Sony IMX576 in grado di catturare una grande varietà di dettagli. In condizioni di scarsa illuminazione, il sensore utilizza la tecnologia Super Pixel per combinare le informazioni di quattro pixel in un unico pixel di grandi dimensioni, da 1,8 µm, che migliorano notevolmente la nitidezza. Il sensore secondario da 2M cattura i dettagli più profondi per facilitare l’effetto bokeh dell’AI. Grazie a questi miglioramenti, Mi MIX 3 ha ottenuto un punteggio fotografico DxOMark di 108, classificandosi tra i migliori smartphone al mondo per la fotografia.

Mi MIX 3 porta avanti la tradizione della serie continuando a utilizzare materiali unici insieme a un design artistico, e aggiunge una nuova versione Sapphire Blue, ispirata all’artigianato ceramico cinese. Questi pezzi in ceramica sono rinomati per la loro bellezza, realizzati meticolosamente con un processo produttivo che prevede un controllo della temperatura molto preciso. Per la prima volta, Xiaomi ha aggiunto un pulsante AI dedicato sul lato sinistro dello smartphone. Gli utenti possono attivare Google Assistant tenendo premuto il pulsante AI e personalizzare la funzione one-click e double-click per eseguire diverse funzionalità. Mi MIX 3 supporta anche la ricarica wireless standard Qi ed è dotato di un carica batterie wireless da 10W.

Mi MIX 3 in vendita nelle colorazioni Sapphire Blue e Onyx Black, presso gli Authorized Mi Store e su mi.com, nella versione 6GB + 128GB di memoria, al prezzo di 549 euro. Nelle prossime settimane, Mi MIX 3 sarà disponibile nella colorazione Jade Green, in esclusiva su mi.com – ma che decidesse di acquistarlo nella giornata del 9 Gennaio 2019 su mi.com, il prezzo scende a a 499 euro.

Anteprima Alfa Romeo Giulia

Giovedì 19 Maggio a Salerno, la Giulia ha debuttato in concessionaria per mostrarsi ai suoi tantissimi fan. Non si poteva perdere un tale evento. Unico esemplare in mostra, la Giulia ha confermato lo stupore e l’attenzione che sul web l’hanno resa la regina del momento.

Aggressiva, è questo l’aggettivo che la Giulia riesce a comunicare. Con un frontale così tanto pronunciato, con i fari allungati e prese d’aria enormi a simboleggiare un motore potente, ruba l’attenzione a tutto il resto della linea che, se da un lato, mantiene una silhouette elegante, va totalmente a discapito di un retro poco personale che cambia aspetto se visto di fronte (stretto e poco caratterizzato) oppure di lato. Proprio qui, gioca un fattore decisivo la scelta del colore che potrebbe aiutare a dare carattere e luce alla parte meno riuscita della Giulia e che questo Blu Montecarlo da 1000 euro non le da giustizia. Belli i cerchi in lega da 18″ – optional ma obbligatori con un’auto così bassa anche se, quelli bruniti da 5 fori da altri 1000 euro, saranno la gioia e la massima espressione di ogni alfista!

Si sale a bordo, si chiude la porta: le lancette della strumentazione si illuminano a ritmo di un battito di cuore, il display al centro mostra il logo Alfa Romeo a colori quando invece sullo sterzo compare quello di colore argento, bellissimo! Prime sensazioni: si sta seduti in basso e in posizione allungata e pur alzando il sedile, la sensazione è sempre la stessa: si guida un’auto veloce. Sarà anche la plancia che domina l’abitacolo oppure il tunnel centrale altissimo ma niente affatto fastidioso che porta in se i comandi dell’Alfa Connect.

Il display centrale, a differenza delle ultime mode che lo vedono esterno e non armonizzato con la plancia, si trova all’interno di un vetro scuro che è in linea con le plastiche, di conseguenza, da spento scompare del tutto. Con il display da 6,5″ presente nella dotazione standard, considerando lo spazio dedicato, sembra quasi piccolo e probabilmente non molto visibile alla guida essendo lontano dagli occhi e non orientato verso il guidatore. Ovviamente bisognerà scegliere l’Alfa Connect 3D Nav da 8,8″ per avere soddisfazione ma preparatevi a cacciare ulteriori 1000 euro. (E’ solo una coincidenza che stia segnalando tutti gli optional a questo prezzo!)

Bello anche il volante che sfoggia in anteprima il tasto di accensione e che fa automaticamente immaginare il guanto in pelle e tessuto stringere le razze del volante. Mi chiedo: ma il tasto, renderlo rosso anche per la versione super, è possibile?

La qualità di vita e le sensazioni a bordo sono molto appaganti. Assemblaggi e materiali sembrano di buona qualità e si fa un uso abbondante di pelle su plancia e porte. L’abitacolo è spazioso e pur tirando indietro del tutto i sedili, i passeggeri posteriori hanno ancora qualche centimetro di spazio per le gambe. Rimane comunque, per chi siede dietro, quella sensazione di “chiuso” dovuto alla linea che tende a scendere sulla testa.

Il bagagliaio posteriore è profondo e ben rifinito, ma appena ho visto lo spazio utile per accedere, ho subito immaginato la mia valigia da 110 litri rigida rimanere bloccata. Come farò? Sarò costretto a prenderne due più piccole? Se volete viaggiare con la Giulia e avete famiglia, organizzatevi prima…

La nuova Giulia ha confermato la mie aspettative: volevo un’auto sportiva e di carattere. Ma guidarla? Bisognerà attendere il 28 Maggio, i test drive saranno prenotabili in concessionaria. Io punterei a provare la 2.9 V6 Bi-Turbo 510 CV Quadrifoglio, ma sarà mai possibile per un comune mortale, per giunta blogger, come me? Chissà…